MicroStation – Strategie per l’utilizzo dei dati DWG

Guida all'utilizzo di MicroStation

Caro utente per aiutarti ad usare in un modo ottimale  MicroStation,  vogliamo suggerirti qualche strategia per l’utilizzo dei dati DWG. Ovviamente la tattica scelta dipende dal tipo di dati di origine, da come vengono modificati e dal formato in cui devono essere prodotti.

Utilizzo di file DGN e produzione di file DWG

A volte può essere necessario lavorare con il formato file DGN di MicroStation, dovendo tuttavia presentare la documentazione finale in formato DWG. In altri casi si può disporre di un file DGN originario da convertire in file DWG. Se non è necessario scambiare dati con un utente DWG per le modifiche, la strategia più efficace è lavorare nel file DGN, quindi salvare un file DWG.

Questo può avvenire in due modi:

1 Modalità di lavoro DGN – Quando si apre un file DGN, MicroStation seleziona automaticamente la modalità di lavoro DGN. In questa modalità di lavoro, è possibile completare il progetto sfruttando appieno le capacità di MicroStation. Una volta terminate le modifiche da apportare al progetto, è possibile servirsi dell’utilità Convertitore batch o della finestra di dialogo Salva con nome per salvare nel formato file DWG. Una volta terminate le modifiche al progetto, selezionare Salva con nome per salvare un file DWG.
Una volta salvato un file DWG, o dopo il passaggio alla modalità di lavoro DWG, non è più possibile lavorare con molte delle capacità avanzate di MicroStation; come Cronologia disegno, librerie di livelli, stili di linea personalizzati, campiture di area personalizzate con spline e celle, nonché maschere di ritaglio per le viste di riferimento. Quando si salva un file DGN che utilizza queste funzionalità come file DWG, le entità vengono visualizzate correttamente in AutoCAD, ma può essere necessario utilizzare la finestra di dialogo Opzioni Salva con nome DWG/DXF per definire meglio come i dati devono essere convertiti in DWG. In alcuni casi, il processo Convertitore batch/Salva con nome elimina le definizioni di elemento complesso per queste entità e le visualizza semplicemente come oggetti.

Per lavorare in modo efficace in un file DGN file che deve essere salvato come file DWG, è necessario comprendere le differenze di definizione di alcuni tipi di dati nel formato DGN rispetto a DWG, quindi adeguare i metodi di disegno/progettazione di conseguenza.

Ad esempio, i file DWG consentono un solo modello di disegno (spazio modello), mentre nei file DGN è possibile utilizzare più modelli di disegno. Per agevolare la conversione dal formato DGN a DWG, è necessario utilizzare un solo modello di disegno DGN.

È inoltre necessario sapere come regolare le opzioni Salva con nome DWG/DXF per la massima efficacia. Ad esempio, se il file DGN contiene più modelli di disegno, è possibile impostare opzioni che determinano come questi modelli verranno salvati nei file DWG.

2 Modalità di lavoro DWG – Un’altra strategia per lavorare con file DGN che devono poi essere salvati in formato DWG è operare sul file DGN con la modalità di lavoro DWG attivata. La modalità di lavoro DWG limita molte funzioni per garantire che vengano creati dati di disegno perfettamente compatibili con il formato DWG.
Tuttavia l’utilizzo della modalità di lavoro DWG non garantisce che i dati DGN esistenti siano compatibili. Ad esempio, se si apre un nuovo file DGN e si attiva la modalità di lavoro DWG, è possibile creare un solo modello di disegno poiché il formato DWG consente un solo modello (spazio modello) per ciascun file. Se si apre un file DGN esistente con più modelli di disegno, quindi si passa alla modalità di lavoro DWG, i modelli di disegno fanno ancora parte del file. In questo caso è necessario utilizzare la finestra di dialogo Opzioni Salva con nome DWG/DXF per definire come salvare i modelli di disegno nei file DWG.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email